Mantieni giovane il collo

Mantieni giovane il collo

C’è chi non se ne preoccupa e chi pensa di essere troppo giovane per farsene un cruccio. Sta di fatto che già a trent’anni si può vedere l’esito dell’invecchiamento della zona collo. E così, di norma, ci si rivolge a un trattamento con una crema specifica quando ormai i giochi sono fatti e le cosiddette “collane di venere” sono già profonde e visibili.

Il problema, oggi aggravato dalle nostre abitudini “hi-tech”, può comunque essere trattato con vari strumenti, da quelli medico-estetici, ai cosmetici alla ginnastica ad hoc.

Questa precisa zona invecchia precocemente perché ha caratteristiche ben precise. Innanzitutto qui la pelle è molto sottile e, al contempo, è sostenuta da una minor quantità di tessuto adiposo rispetto a quella del viso. Poi si notano le conseguenze dell’invecchiamento delle ossa. L’osso ioide (quello a ferro di cavallo che costituisce il punto di appoggio per l’apertura della mandibola) si sposta verso il basso, provocando la discesa della muscolatura sotto il mento e determinando il classico profilo con un'unica linea che congiunge mento e collo. Infine l’aging dei muscoli: si formano i “cordoni del collo”, per la caduta dei bordi mediali del muscolo platisma. E se questo non bastasse, oggi si aggiunge un altro fenomeno che rema contro, il “tech-neck”, provocato dalle ore (spesso oltre 4) passate con la testa china su smartphone e tablet.

Dal chirurgo e medico estetico…

Il minilifting è considerato dagli esperti l’intervento vincente e risolutivo in caso di cedimenti evidenti. L’azione anti-gravità è sostenuta da un’incisione che contorna la parte anteriore e posteriore dell’orecchio e consente di tirare pelle e muscoli.

Per migliorare la consistenza dei tessuti sono ideali microiniezioni di sostanze idratanti (acido ialuronico) e proteiche (aminoacidi), che “gonfiano” i tessuti d’acqua e li distendono.

In più, si associano sedute di carbossiterapia, che ossigena e da turgore, e iniezioni di botulino nel platisma, in caso di pieghe verticali dovute a un’ipertonicità muscolare, intercalate con quelle per l’integrazione aminoacidica e il Meso-Botox (una “rete” di iniezioni di vitamine, aminoacidi e tossina botulinica a bassi dosaggi).

Per attenuare le “collane di Venere” è ideale il laser frazionale che, grazie alle sue minuscole e profonde lesioni microtermiche, contraggono il derma e inducono la rigenerazione del collagene, ristruttura in profondità e leviga le rughe in superficie.

Il rituale beauty qual’è?

Protezione solare, detersione, trattamento rigenerante e, quando lo si desidera, una maschera. Ecco in sintesi la cura ideale per trattare “in casa” quotidianamente, la pelle di questa zona, prevenendo l’invecchiamento precoce.

Potion Infinie di Argentum Apothecary è un trattamento anti-età, viso e collo, che combatte le rughe e ristora la pelle. Tutto ciò, in virtù di un mix di argento colloidale e di DNA HP. L’argento colloidale è un antibiotico naturale conosciuto da sempre per le proprietà antibatteriche, antifungine, antinfiammatorie, usato sia per scongiurare pericolose infezioni negli ustionati che per riattivare il metabolismo dei tessuti danneggiati. Il DNA HP, invece, è un polimero derivato dall’ambiente marino, un preziosissimo attivo che idrata e rigenera la pelle. In più, la caffeina contenuta incentiva la microcircolazione, aumentando gli scambi gassosi e nutritivi tra le cellule.

Arrivano direttamente dall’Australia i patch Wrinkles Schminkles: una gamma di patch di silicone medicale, facili da usare, super-efficaci e “discreti”. Il best seller è sicuramente il patch a “forma di cuore” ideato per trattare le tanto odiate e temute rughe del décolleté….ma esiste anche quello specifico per la zona collo. Il silicone, a lungo utilizzato nella professione medica per trattare le cicatrici, è qui specificamente progettato per agire sulle rughe che possono con il passar del tempo comparire su mani, collo, décolleté e, naturalmente, anche sul viso. Basta applicare il patch nella zona “bisognosa” e andare a dormire: ti sveglierai con una pelle più liscia e con rughe meno evidenti. Il microclima creato dal silicone sulla pelle stimola la formazione di nuovo collagene e aumenta naturalmente il flusso sanguigno nella zona interessata.

La GLOWY FACE CREAM SPF50+ di Darling protegge con efficacia viso, collo e decolleté dai raggi solari UVA e UVB, tutti i giorni, tutto l’anno. Prima e durante l’esposizione al sole, ma anche in città per garantire al viso protezione, freschezza e luminosità come un magico filtro di Instagram. Si sfuma facilmente, non unge e regala un effetto halo su tutto il viso. Ha una ricca formula a base di olio di jojoba, albicocca e vitamina E, dalla profumazione paradisiaca…tanto da diventare un must have nella beauty daily routine. Da usare, e ri-applicare, ovunque, in spiaggia o in piscina, per una passeggiata all’aria aperta o in città.

Non dimentichiamo la face gym

Un’efficace cura per il collo non può prescindere da un po’ di ginnastica. In particolare, i due esercizi proposti sono specifici per la parte anteriore del collo e il platisma, che tende la cute del collo, abbassando la mandibola.

Esercizio 1: la limonata

Con la testa ben eretta, le spalle abbassate e la mandibola rilassata, spingere gli angoli delle labbra verso l’esterno, facendo la smorfia tipica di quando si ha da poco bevuto una limonata. Contrarre e rilasciare le fasce muscolari 10 volte per 3 cicli, durante i quali si vedono sporgere i legamenti del platisma sotto la pelle.

Esercizio 2: il pesciolino

Con le mani fissate alla base del collo, immaginare il movimento di un pesce dentro ad un acquario che cerca il cibo salendo sulla superficie dell’acqua. Con questa metafora, aprire la bocca e sollevare il mento e spingersi in alto fino a chiuderla. Da ripetere lentamente 5 volte per 3 cicli.

Prima volta su Noor The Beauty Shop?
Scopri chi siamo e tutti i prodotti per idratare la pelle del tuo viso



This websites use cookies. By continuing to browse the site you are agreeing to our use of cookies. Cookie policy Ok, do il consenso