Primavera: hai pensato ai capelli?

Primavera: hai pensato ai capelli?

Le ricerche lo attestano: il diradamento dei capelli è in testa alle preoccupazioni di uomini e donne. Una bella chioma, infatti, è considerata un indice di bellezza, ma anche di salute. Come negare. Ma cosa pensare scoprendo che alle soglie della primavera, periodo di rinnovamento dell’organismo e cambiamento della luce esterna, i capelli potrebbero cadere più copiosamente a causa dell’insonnia primaverile? 

Dormire poco e in orari sbagliati, infatti, ne accentua la caduta. Lo attesta uno studio International Hair Research Foundation in collaborazione con l’Università di Brescia. Uno dei pazienti arruolati nello studio, una ricercatrice di biologia marina che lavorava in Antartide, al ritorno dalle sue missioni nel periodo di luce continua, manifestava una importante caduta di capelli. Il problema non era tanto nel numero di ore dormite, quanto nell’ora insolita dell’addormentamento o nell’esposizione alla luce fino a oltre le due del mattino.

Tutto ciò ha a che fare con i ritmi circadiani, da cui dipende la vita di tutte le cellule dell’organismo. E da una ottimale interazione tra cervello e intestino, quindi da una buona qualità del sonno e da una corretta alimentazione.

E invece, spesso proprio a causa di una scorretta alimentazione, che priva i capelli delle sostanze necessarie alla loro salute, o della “luce blu” di telefoni e tablet, che interferisce con la secrezione di melatonina, l’ormone che facilita il sonno, ci si ritrova con capelli sfibrati, che cadono o faticano a crescere.

Allora ricominciamo dalla dieta, riconsiderando micronutrienti e cibi must have. Al primo posto troviamo le proteine e, nello specifico particolari aminoacidi.

  • Innanzitutto cisteina e metionina (reperibili ad esempio in albume, merluzzo, parmigiano, alga spirulina) utili perché entrano nella composizione del fusto dei capelli, quindi importanti per averli robusti e resistenti.
  • Per la radice sono importanti come taurina, ornitina e niacina, in cereali, pesce, carne, uova. La taurina rinforza il capello alla radice e ne stimola la pigmentazione. L’ornitina, in carne bianca e rossa, prolunga il ciclo di vita dei capelli, mentre la niacina (detta anche vitamina B3), reperibile principalmente nei cereali integrali, regola l’afflusso di sangue al cuoio capelluto, assicurando al capello le sostanze nutritive utili alla sua crescita.
  • Infine per la corretta produzione delle proteine, tra cui appunto la cheratina, è utile un oligoelemento, lo zinco, contenuto ad esempio nel germe di grano, nei semi di lino o nei pinoli. 
  • Dopo le proteine sono molto importanti gli antiossidanti.
  • I flavonoidi stimolano la funzionalità della rete vascolare intorno al bulbo, assicurando alla “fucina del capello” ossigeno e sosstanze nutritive. Si trovano ad esempio in cavoli, broccoli, spinaci, pomodori, albicocche
  • I polifenoli dei frutti di bosco e del vino rosso, oltre a stimolare la microcircolazione, proteggono il follicolo dall’infiammazione localizzata che, se si cronicizza, diventa un’importante concausa per la caduta. 

Infine contano alcune vitamine e acidi grassi, in grado di inibire l’azione di un enzima strettamente correlato alla caduta dei capelli, l’alfa-5-reduttasi. Questa sostanza converte il testosterone nella forma di androgeno attivo a livello recettoriale implicato nell’alopecia androgenetica.

  • Vitamina B6 o piridossina: la si trova in legumi come piselli, soia e lenticchie, patate, verdure a foglia verde, cereali integrali e loro derivati come pane e pasta. 
  • Acido oleico, appartenente alla famiglia degli acidi grassi Omega-9, contenuto ad esempio nell’olio extravergine d’oliva, e dall’acido linoleico, un acido grasso Omega-6 presente nella frutta secca.

Naturalmente, contano le cure di bellezza quotidiane. Con prodotti super concentrati che stimolano il cuoio capelluto e rigenerano il capello. Ecco qualche esempio.

Follicle Forever Renewal Serum di Renessence Hair è un siero che contrasta la perdita dei capelli stimolando le cellule staminali all'interno dei follicoli dormienti. Nella formula peptidi di bioingegneria esclusiva che fungono da messaggeri per promuovere la crescita e frenare la caduta. Poi resveratrolo, potente anti-infiammatorio che protegge il follicolo e vitamina F che stimola la crescita.

Cake Restorative Scalp Tonic di Reverie è un siero riparatore che protegge, lenisce e favorisce la rigenerazione cellulare. Nella formula, senza risciacquo, staminali della mela e proteine idrolizzate dalla pianta di lupino bianco dolce, che ritardano l'invecchiamento dei follicoli, mentre oli essenziali tra cui incenso, sandalo e ylang ylang, preservano l’idratazione.

Vita Rejuvenating Serum "For Youthful Hair" di Rossano Ferretti Haircare è un siero anti-invecchiamento revitalizzante. Una potente sinergia di cassia angustifolia, acido ialuronico ed estratto di konjac crea una bio-pellicola protettiva sui capelli, rendendoli più spessi, morbidi, forti e giovani. Poi sericina idrolizzata che rende il capello setoso e luminoso, ed estratto di semi di girasole, contenente ceramidi che proteggono l’integrità del fusto.



This websites use cookies. By continuing to browse the site you are agreeing to our use of cookies. Cookie policy Ok, do il consenso