Noor ha incontrato Simo Suoheimo,co-fondatore di Ambronite,il supermeal da bere pronto in un minuto ottenuto da veri alimenti.

Piacere Simo, puoi presentare ai nostri lettori Ambronite?

“Piacere! La storia di Ambronite è iniziata nel 2013, quando io ed alcuni amici ci siamo uniti ad un team di esperti nutrizionisti per creare degli smoothies che saziassero davvero, creati da vero cibo e ricchi di nutrienti. L’idea era di creare un drink veloce, facile, sano, che combattesse davvero la fame, utilizzando esclusivamente materia prima vegetale: abbiamo voluto ricreare “il pasto completo” ideale. Non a caso l'abbiamo chiamato “supermeal”.

Ambronite è nato per un mio utilizzo personale. Fin da quando ero un ragazzo i miei genitori e i miei nonni erano soliti portarmi nelle foreste finlandesi per esplorarle e godere della natura a pieni polmoni, nel selvaggio del paesaggio artico. Mi hanno insegnato ad amare questi luoghi e ad utilizzare, in cucina, le nostre bacche selvatiche e le nostre erbe. Questa eredità ha lasciato un segno profondo in me e solo oggi capisco che mi ha permesso di apprezzare davvero il cibo sano e salutare, fondamentale per la salute umana e per la felicità delle persone: ha effetti anche sulla performance sportiva!


Simo Suoheimo


Purtroppo, il mondo contemporaneo lascia davvero poco tempo per curare questo legame fondante con la natura, ne siamo sempre più disconnessi. Questo mi rattrista profondamente, a livello sia personale che comunitario, ed anche per questo ho deciso di intraprendere questa strada, per permettere cioè a più persone possibili di tornare a godere delle cose positive della vitaVivere non è solo sopravvivere. Noi di Ambronite abbiamo raccolto la sfida e cercato la soluzione migliore. 

Da piccolo gruppo di amici siamo diventati una società aperta al commercio globale: il giorno del Restaurant Day a Helsinki (una tradizione finlandese in cui tutti aprono per un giorno la propria casa trasformata in ristorante, ndr) abbiamo venduto in poche ore tutti i nostri prodotti e abbiamo così capito che il desiderio delle persone non fosse quello di avere più informazioni, ma più cibo vero, buono, facile e veloce da preparare anche nelle situazioni più indaffarate della settimana. Abbiamo cercato a lungo quegli alimenti che offrissero i principi nutritivi migliori e che, assieme, potessero coprire tutto il fabbisogno energetico di una persona adulta, ovviamente processati in modo che la loro efficacia fosse preservata al meglio. 

Da subto ci siamo imposti di non utilizzare integratori sintetici (quelli che promettono perdite di peso e migliori prestazioni sportive, che spesso partono da materie prime scadenti e per questo possono anche risultare dannosi) e questo ci ha reso la strada complessa: ci sono voluti due anni di sperimentazioni con medici, nutrizionisti e ricercatori di laboratorio… e più di 200 formulazioni!

Ora siamo orgogliosi di essere i primi ad aver creato qualcosa di simile. 

La nostra mission è aiutare le persone a vivere felicemente e pienamente grazie ad un supermeal futuristico, che unisce con efficacia tre cose: comprendere i fabbisogni del corpo umano, utilizzare gli ingredienti naturali giusti e processarli nel modo migliore. In fondo, la nostra prima domanda è sempre stata: è possibile oggi seguire una dieta sana e salutare nel poco tempo che la giornata lavorativa ci concede?

Il primo crowdfunding ci ha spronato a partire sul serio! Quindi dal 2014 abbiamo lanciato il brand Ambronite e il sito ambronite.com, dove condividiamo tip di salute, dieta e bellezza dagli esperti del settore che utilizzano il nostro supermeal.”


Il supermeal si prepara dove e quando si è più comodi: basta aggiungere la polvere ad acqua fredda e shakerare per un minuto


Come è nato il nome Ambronite? E a chi è rivolto principalmente?

“Ambronite viene da Ambrosia, il nettare degli Dei del monte Olimpo della Grecia mitologica. L’Ambrosia donava la vita eterna. Ci ha ispirato perché per noi la salute è strettamente collegata alla dieta: salute, rigenerazione, connessione fra tradizione e contemporaneità. 

Siamo rimasti ispirati anche da recenti studi fatti qui, nei paesi del Nord Europa, che dimostrano il legame fra questi superfood selvatici, che troviamo in abbondanza nelle nostre foreste, e l’effettiva rigenerazione antiage che donano a chi li assume. I nostri antenati li conoscono da generazioni: sono vegetali che hanno imparato a sopravvivere per migliaia di anni in contesti estremi, sviluppando caratteristiche uniche; solo oggi la scienza se ne sta interessando, ma c’è molto ancora da scoprire. Sono veri e propri elisir di giovinezza e noi di Ambronite siamo orgogliosi di poter condividere queste ricchezze con tutti, portando alla luce i segreti, ora svelati dalla scienza, della sapienza antica delle popolazioni artiche! Il tutto… mascherato in uno smoothie che di antico ha poco! Anzi, è davvero moderno. 

fan più grandi di Ambronite sono coloro che hanno a cuore la propria salute e il loro aspetto, sia esteriore che interiore… è anche vero però che riceviamo spesso messaggi di complimenti da clienti inaspettati! Ci sono persone che gustano Ambronite in situazioni fra le più diverse: chi ha a cuore la salute dell’intestino, chi vuole migliorare l’aspetto della propria pelle, o dei capelli e delle unghie… chi vuole dimagrire in salute e chi vuole semplicemente tornare a godersi la natura e i suoi “frutti antichi”. C’è anche chi era (erroneamente) abituato a saltare il pasto per problemi di tempo… tutti alla fine si trovano soddisfatti e… senza buchi nello stomaco. 

Basta shakerare la polvere di Ambronite con acqua fredda e il gioco è fatto. Ovviamente è ancora più delizioso con bevande vegetali (latte di mandorla, d cocco, di soia o di avena) o aggiunto a uno smoothie con granola e yogurt oppure miscelato in un super centrifugato…”


Ambronite original: tutto il gusto di uno smoothie green


Quali sono i valori e le specificità di Ambronite? Ad esempio, come fate a polverizzare la materia prima senza comprometterne la freschezza?

Preservare freschezza ed efficacia del cibo per noi è fondamentale. Abbiamo sviluppato mesi di ricerche a riguardo in laboratori esterni per verificare quali fossero le metodologie migliori, ognuna specifica per la materia prima da processare (più di 40 referenze). Il metodo maggiormente utilizzato è l’essiccatura a terra a temperature molto basse. È un metodo antico che la scienza sta recuperando. 

E la natura stessa agisce così!

Meraviglioso, no?!

L’efficacia dei nutritivi si mantiene al massimo. Oggi, anche quelli che noi definiamo come “cibi freschi” sono ampiamente processati e hanno già perso gran parte delle proprietà iniziali, assieme al loro gusto originale.

Il cosiddetto “Junk food” o cibo spazzatura alla lunga genera danni per la nostra salute… lo sappiamo tutti ormai. Ambronite rimedia a tutto questo, perché la nostra polvere mantiene tutto il sapore originale dei suoi ingredienti.

Dalla foresta …alla tavola - in meno di un minuto!”

Puoi spiegarci la vostra filosofia “una dieta sana e facile come il respirare”?

Tutti noi sappiamo che dovremmo mangiare sano, introducendo più vegetali, più frutta e meno carne nella dieta. Ma quanti realmente lo fanno? Non tanti… perché siamo sempre di fretta e la vita urge. Volevamo creare qualcosa di facile, facile anche da scegliere come alternativa quotidiana al "cibo spazzatura", tanto comodo e gustoso ma altrettanto dannoso. Se manca la possibilità di scelta, certamente le persone sono meno facilitate! Per questo volevamo qualcosa di veloce facile, come respirare.” 

Puoi introdurci a un vostro superfood, uno degli ingredienti che utilizzate in Ambronite, di cui magari qui in Italia sappiamo ancora poco?


Vaccinum Myrtillus


“Ambronite è davvero ricco di bacche, perché hanno nutrienti dai poteri eccezionali e effetti sul nostro fisico davvero spettacolari. Le bacche artiche come il mirtillo selvatico (Vaccinum Myrtillus) crescono in condizioni climatiche difficilissime (estati brevi e piene di luce, inverni lunghi, bui e glaciali) e per questo hanno proprietà assai più sviluppate delle loro “cugine” europee dell’interno, come il mirtillo comune: sono 10 volte più ricche di antiossidanti (le antocianine) delle bacche coltivabili, con effetti straordinari sulla pelle, sui tessuti connettivi in generale e sulla circolazionesanguigna. Questi mirtilli selvatici vengono raccolti a mano nelle foreste finlandesi, nel circolo polare. Non c’è che da aspettarsi grandi benefici su chi ha problemi di invecchiamento cutaneo

Voglio ricordare comunque che ogni ricetta Ambronite contiene la stessa dose di bacche (mirtilli, cranberry, olivello spinoso e ribes nero). Le ricette si differenziano per gli aromi naturali (oli essenziali estratti dalle stesse materia prime)

Voi scegliete il gusto che preferite (banana, frutti rossi, zenzero e mela) e noi garantiamo, in tutti, gli stessi nutrienti. 

Oggi si nota un forte interesse verso la salute, verso il cibo processato high-tech, verso i superfood in generale… e molte delle migliori proposte arrivano proprio dal Nord Europa. Vi siete mai chiesti come mai la vostra popolazione sia così sensibile al tema?  

“È una bella domanda! Non ho risposte esaustive; negli anni Cinquanta e Sessanta però i nostri paesi hanno vissuto un radicale rinnovamento nei campi della ricerca per la salute e per la nutrizione, e il fenomeno credo arrivi oggi a questi risultati. Un altro fattore da considerare è il rapporto che noi finlandesi abbiamo con la Natura: quasi metà popolazione ha una casa vacanza nella campagna sperduta del territorio (immaginate un cottage totalmente isolato dal contatto con altri uomini) dove va a passare davvero molto tempo. È una tradizione molto sentita fra noi e non ci rinunceremmo mai. Infine, siamo davvero molto orgogliosi del nostro cibo locale e delle nostre tradizioni. 


Un cottage estivo finlandese


Infine vorrei aggiungere una cosa che riguarda le donne del nord: il loro ideale di bellezza è molto legato al concetto di naturale e di natura, per loro è fondamentale tornare alle fonti sorgive della natura per ritrovare la propria bellezza più autentica. È un modo di connettersi ad essa, di ritornarvi. Il fenomeno è particolarmente diffuso nelle donne che oggi hanno fra i 35 e i 50 anni di età e sono dedite alla loro carriera, ben immerse nel mondo interconnesso e globalizzato: vogliono bere acqua di fonte pura, mangiano raw, utilizzano l’argilla naturale sulla loro pelle, si profumano con oli essenziali naturali, si circondano di fiori di stagione… Un esempio fra questi è la notorietà che sta avendo fra le donne nordiche la betulla selvatica, le cui foglie e la cui linfa celano proprietà antiage ringiovanenti che la nostra antica tradizione ha sempre tramandato.Siamo interessati a “copiare” la natura nei suoi processi di automedicazione e ringiovanimento, forse per questo il mondo ci osserva più da vicino, oggi. Le donne, inoltre, hanno la sapienza di tradurre e comunicare alle altre donne i benefici meglio di noi uomini. 

Quello che avviene principalmente a livello locale (parliamo dell’erboristeria del paese, dell’anziana del villaggio che prepara decotti per la sua comunità, di cosmesi handmade) noi e alcuni altri tentiamo di portarlo a livello internazionale. È la stessa filosofia che sta alla base dell’esperienza olistica del ritorno alla natura: prendersi del tempo per una passeggiata, per una gita, un’immersione… liberarsi dallo stress.”

Colleghi in qualche modo la bellezza esteriore con la salute?

“Certo. Sentirsi bene e belli dentro si riflette anche all’esterno. È quello che colpisce gli altri di noi. E poi siamo tutti parte della natura… tutto ritorna ad essa, anche la bellezza.”


Ambronite Shaker Bottle è comoda da portare sempre con sé, utilizzabile anche come borraccia


Cosa ami dell’Italia che ci “ruberesti”?

“Amo gli italiani e il vostro cibo, come fenomeno di coesione, di unione comunitaria. Girare per la provincia italiana fa scoprire le infinite ricchezze del vostro paese. Sono molto colpito da come vi consideriate “protettori” e non padroni di questa ricchezza, della vostra tradizione e delle vostre terre… parlo in particolar modo dei vostri vigneti e del vino!”

Che progetti futuri avete per Ambronite?

“Stiamo preparando nuovi prodotti mirati all’antiage, cibi che possano essere preparati e gustati in diversi momenti della giornata. Già oggi i nostri fan condividono le ricette dove inseriscono Ambronite... come gli smoothie e i pancake! Quindi andiamo volentieri in questa direzione. Vogliamo raggiungere anche chi ama sperimentare in cucina!”

Un consiglio per i nostri lettori? 

Disconnettersi! Ritornare alla natura appena riaffiorano i segni dello stress o serve una pausa, per qualsiasi motivo. Sentire il sole sulla pelle, o l’acqua o il vento. È il detox migliore.

E poi… prendersi del tempo per scoprire il cibo! Provate a introdurre un alimento nuovo a settimana – da aggiungere alla propria dieta: ascoltate il vostro corpo e scoprirete tutti i benefici che vi darà, dall’interno ma anche dall’esterno. Alla fine è facile capire come la natura ci aiuta.”