Calzature sempre più ammortizzate sono sempre più ricercate, non solo dai runner. Basti pensare all’attuale (come pure autunnale) tendenza sneakers. Colorate, anzi coloratissime, mixano aranci e rosa pastello a contrasti black & white, royal blu a colori fluo. Mirano a ottenere il giusto compromesso tra coolness e performance. E così aumenta la flessibilità della suola, per migliorare la sensazione di seconda pelle, e si riduce la distanza dal suolo, per promuovere il feeling dei piedi nudi.

Già, perché la passione di camminare senza scarpe non passa mai di moda, anche perché averle super comode e in grado di attutire i colpi sembra non essere la scelta migliore. Una ricerca realizzata dal Department of Human Evolutionary Biology della Harvard University, pubblicata a giugno su Nature, attesta che camminare scalzi aumenta la sensibilità tattile e riduce (almeno potenzialmente) la forza trasmessa alle articolazioni e dovuta agli urti elastici del piede sul suolo.

Camminare a piedi nudi è spesso una scelta legata a una filosofia di vita. Il barefooting o, in italiano, gimnopodismo, aumenta la percezione tattile, ma anche l’ispessimento della pelle dei piedi. Il focus dei ricercatori di Harvard è stato verificare se la pelle, ispessendosi, avrebbe potuto perdere i vantaggi apportati dal camminare scalzi occasionalmente, ad esempio a casa o al mare.

Per questo hanno studiato la camminata e utilizzato stimoli sensoriali, come le vibrazioni sui piedi. Alla fine è emerso che  calli molto ispessiti non compromettono la sensibilità dei nervi sulla pianta. Al contrario, sembra che le scarpe super-ammortizzate di oggi riducono il carico dovuto all’impatto sul piede, ma sollecitano con più energia le articolazioni rispetto a quanto accade a piedi nudi.

Se invece si desidera ottenere un simile effetto, ma non si vuole rinunciare alle scarpe, meglio scegliere calzature minimali non ammortizzate, come sandali con suola fine.

A prescindere da cosa si sceglie, averli in forma, levigati e morbidi rimane un must, soprattutto in estate. Senza contare che il passare del tempo incrementa la secchezza cutanea e tende a renderli più scheletrici

Due le problematiche

-   Primo il rallentamento del ricambio cellulare, che rende la pelle secca e aumenta il rischio di screpolature ed eruzioni pruriginose. In questi casi è importantissimo usare una crema nutriente ogni giorno.

-   Secondo la progressiva riduzione dello strato di grasso, che aumenta la visibilità di tendini e vene. Qui serve un “pit stop” autunnale dal medico. Che potrà utilizzare un particolare ialuronico che migliora la texture cutanea e ‘rimpolpa’ la pelle, rendendo il dorso del piede più giovanile ed esteticamente gradevole.

Estate: prenditene cura così. Perché occuparsi di loro, è un segno di rispetto per il proprio corpo.

Mattino & sera

Termina la doccia con un getto di acqua fredda sui piedi, sotto e sopra, e sui polpacci.

Applica una crema specifica ed emolliente. Stendendola, insistiti su unghie e talloni, evitando di mettere la crema tra le dita. Effettua movimenti ascendenti, risalendo verso la caviglia in modo da stimolare il ritorno venoso.

Ogni giorno: Natural Body Cream di Per Purr è una crema corpo idratante 100% naturale, formulata con olio di cocco, burro di karité ed oli essenziali. Questa crema riparatrice ha una texture leggera che consente un assorbimento ideale, mentre nutre in profondità. Ideale per un utilizzo quotidiano, in estate come in inverno, ha una sorprendente fragranza alla verbena che accompagna piacevolmente durante le proprie attività.

Due volte la settimana: Vanilla Body Scrub di ECOCOCO associa sale marino australiano e olio di cocco. Così, elimina efficacemente le cellule devitalizzate della pelle, levigando la cute, senza privarla del suo naturale film idrolipidico, grazie alle sostanze lipidiche contenute. La sua fragranza esotica accarezza dolcemente i sensi, lasciando una deliziosa sensazione.

Quando serve: Baby Silky Foot di Holika Holika è una maschera in foglio, simbolo per eccellenza della k-beauty (corean beauty) routine. Al suo interno un complesso di ingredienti vegetali che nutrono e apportano sollievo ai piedi stanchi. Ammorbidisce e rinfresca in pochi minuti grazie all'olio di avocado e al burro di karité, mentre gli acidi della frutta levigano delicatamente la pelle per un delicato effetto peeling.