Tirare fuori le unghie, difendersi con le unghie, affilare le unghie. Sono solo alcuni esempi dei modi di dire più comuni che ricordano come le unghie delle mani non hanno solo una funzione estetica e protettiva, ma sono anche espressione di benessere fisico e sociale. E, come accade negli animali, sono un mezzo d’attacco o di difesa.

Una struttura delicata

Le unghie sono lamine cornee abbastanza dure ma sottili, di uno spessore di circa 0,5 –0,7 millimetri.

  • Sono costituite principalmente da cheratina (una proteina composta da aminoacidi e in particolare da cistina, arginina e acido glutammico), da oligoelementi (ferro, zinco, rame) e da vitamine (B6, A, C, E, H, detta anche biotina) che conferiscono loro elasticità, flessibilità e resistenza.
  • La struttura è composta da una lamina, strettamente connessa con il letto sottostante (iponichio), che si insinua nel solco laterale che la circonda (perinichio), e si separa da questo a livello del bordo libero. All’estremità opposta si trova la radice dell’unghia, invisibile e ricoperta da una piega, da cui si nota una parte arciforme e biancastra, chiamata lunula: la zona più ossigenata della matrice ungueale dove avvengono le moltiplicazioni cellulari.
  • Le lunule sono indice di vitalità costituzionale e di energia. Nel corso della vita, infatti, possono modificarsi, sparire o ricomparire in seguito a malattie, lunghe convalescenze o indebolimento generale delle difese. A volte, però, possono anche non esserci, ed è anche frequente la presenza di lunule solo sulle unghie dei pollici, peraltro spesso più evidenti nell’unghia della mano dominante.
  • La crescita dell’unghia, che si verifica dalla base verso il bordo libero, è di circa 1 - 1,5 centimetri al mese, ma varia da soggetto a soggetto. In circa 4 mesi, di norma, l’unghia si rinnova totalmente.

Sono vittime di aggressioni 

La maggior parte dei problemi alle unghie nascono da uno scarsa attenzione agli agenti esterni con cui vengono a contatto. Acqua, freddo, detersivi e persino certi cosmetici possono provocare lesioni alle unghie. Se ciò accade, ecco come appaiono e come trattarle con semplici ma validi rimedi.


Se si spezzano

La causa: data la loro permeabilità, quando sono immerse nell’acqua si gonfiano come delle minuscole spugne e asciugando rilasciano tutta l’acqua che hanno assorbito. Il frequente succedersi di questa idratazione e disidratazione le rende secche, fragili e capaci di spezzarsi al minimo urto.

Cosa fare: limitare il contatto con l’acqua, usando detergenti delicati, e fare attenzione ad asciugare bene anche le unghie. In questi casi l’uso di guanti di gomma nelle faccende domestiche è indispensabile. Come trattamento urto, invece, si possono fare dei “bagni” con olio di oliva, olio di mandorle o olio di germe di grano, che nutrono, ammorbidiscono la cheratina e riducono l’evaporazione dell’acqua.

Il rimedio: Little Helper Handwash di Triumph & Disaster è un sapone liquido che deterge le mani in profondità senza seccarle, mantenendo il naturale strato lipidico protettivo della pelle. L’olio di mandorle e la rosa canina, entrambi ricchi di proprietà antiossidanti, unite alle proprietà antinfiammatorie dell’estratto di foglie di cipresso blu, favoriscono il ringiovanimento cutaneo stimolando la produzione di collagene, proteggendo la pelle.

 

Se si sfaldano

La causa: i detersivi e la polvere spesso provocano lo scollamento e lo sfaldamento dei vari strati di cheratina.

Cosa fare: indossare guanti di gomma quando si lavora con l’acqua o a contatto con la polvere. Questa, in particolare, secca la lama cornea dell’unghia provocando micro-fessurazioni (onicoressi) che fanno sfaldare i bordi liberi. Quando si fa la manicure, poi, applicare una “base” passando il pennellino anche sotto il bordo libero per ricoprirlo di una guaina protettiva.

Il rimedio: prima di andare a letto, ungere con cura le unghie, indossando durante la notte un paio di guanti di cotone. Cuticle Oil di Grown Alchemist ha un potere rinforzante che impedisce che unghie si sfaldino e si spezzino, idratando, proteggendo e nutrendo a fondo la superficie. Un risultato che associa anche un beneficio per le cuticole, che appaiono immediatamente più morbide e idratate.

Se sono molli

La causa: il problema dipende sostanzialmente da un insufficiente apporto proteico. Inoltre i lavaggi frequenti, soprattutto in acqua calda, possono peggiorare la situazione.

Cosa fare: la cosa migliore è usare un fortificante in gel o crema, a base di vitamine e amminoacidi, che fornisce alla matrice delle unghie tutte le sostanze necessarie alla sintesi di una cheratina di miglior qualità. In più, sotto il consiglio medico, si può scegliere un integratore alimentare che aiuti l’organismo dall’interno.

Il rimedio: un trattamento protettivo e rinforzante. Hand Cream di Surface è una crema formulata per chi ha mani sempre attive. Associa ingredienti naturali, dotati di proprietà protettive ed emollienti (tra cui camellia japonica, olio di semi di limnanthes alba ed estratto di garcinia mangostana), che aiutano mani e unghie ad affrontare lo stress ambientale della vita in città, donando loro durante tutto il giorno una piacevole sensazione di morbidezza e protezione.

 Se sono striate nel senso della lunghezza

La causa: la comparsa di striature parallele, più o meno profonde, sulla superficie delle unghie, è un fenomeno generalmente legato al naturale processo di invecchiamento o alla presenza di eczemi. 

Cosa fare: da un punto di vista estetico si può usare una base levigante e usare una lima per lucidare l’unghia.

Un esercizio per la circolazione: migliora il flusso sanguigno verso la base delle unghie e, quindi, facilita l’ossigenazione dei tessuti e l’afflusso di sostanze nutritive. Piegare le dita di entrambe le mani verso il palmo e, appoggiando le unghie di una mano su quelle dell’altra, strofinare le mani per un paio di minuti. Da eseguire almeno una volta al dì per circa 20 giorni.

Il rimedio: Perfect Hand Cream di 3LAB è una crema mani ricca di burro di karité ed acido lattico, studiata per rendere mani e unghie subito più morbide e lisce. Utile anche per idratare e nutrire le cuticole, la formula e si assorbe in pochi minuti senza lasciare tracce di untuosità.