Il viaggio nel tempo resta una vertigine mentale che da sempre attrae scrittori e lettori. Forse, intriga ancor più l’inebriante idea di poter controllare il tempo. Fermarlo o, meglio, portare indietro le lancette dell’orologio. In particolare quello biologico, ossia quello che ha a che fare con l’epigenetica, le trasformazioni che subisce il Dna a causa dell’ambiente durante la vita.

Tutto questo, oggi, non sembra più fantascientifico, come attesta la ricerca del genetista Steve Horvath dell'università della California, pubblicata sulla rivista Aging Cell a settembre. In realtà gli scienziati stavano cercando di capire la possibilità di promuovere la rigenerazione di una ghiandola, il timo, e così contrastare l’invecchiamento del sistema immunitario.

Durante lo studio i ricercatori hanno somministrato ai partecipanti, nove uomini tra i 51 e i 65 anni, un mix specifico di farmaci: l’ormone della crescita combinato con due sostanze antidiabetiche (per contrastare l’effetto di tale ormone), ovvero metformina e Dhea (deidroepiandrosterone) che aumentano la sensibilità all’insulina e sembrano avere anche effetti sull’invecchiamento.

Alla fine hanno verificato l’impatto del cocktail sul timo e osservato cambiamenti immunologici protettivi, nonché migliori indici di rischio per molte malattie legate all'invecchiamento. Non solo, grazie a test epigenetici per valutare l'età biologica (in particolare il biomarcatore GrimAge) hanno riscontrato una riduzione in media di 2 anni dell'età biologica rispetto a quella cronologica che è persistita sei mesi dopo l'interruzione del trattamento.

Di più: “Mi aspettavo di notare un rallentamento del tempo, ma non un'inversione”, ha commentato con sorpresa Horvath. Il tasso di inversione dell'invecchiamento rispetto all'età cronologica aumenta infatti da -1,6 anni fino a 9 mesi di trattamento, per arrivare a -6,5 se si protrae la terapia da 9 a 12 mesi.

Aggiungeremo anni alla vita, senza aumentare i danni accumulati dal DNA delle cellule? Le rughe diventeranno quindi un ricordo? Davvero troppo presto per dirlo, anche perché si tratta di dati assolutamente preliminari e l’esperimento è stato condotto su un numero di individui troppo esiguo, senza includere un gruppo di controllo.

Il punto, a nostro avviso, è diverso: l’invecchiamento non ha a che fare soltanto con le trasformazioni epigenetiche, concorrono anche infiammazione e radicali liberi. Questo, tradotto in ambito cutaneo, sottolinea l’importanza di occuparsi della pelle in modo costante e attivo.

Ben vengano nuovi traguardi scientifici, ma con questo è altresì essenziale il nostro contributo per contrastare l’età. Il tutto senza alcun effetto collaterale importante (dato che abbiamo a che fare con cosmetici e non farmaci) e i benefici che si protraggono nel tempo.

Cosa non farsi mancare?

Sicuramente una giusta dose di vitamina C che, sulla pelle, svolge un triplice effetto benefico.

1. Contrasta e neutralizza in modo efficace i radicali liberi,

2. è importante nella formazione di nuovo collagene, migliorando la consistenza della pelle,

3. e agisce come schiarente cutaneo e migliora la texture cutanea e rendendo più luminoso l’incarnato.

Azioni svolte splendidamente da Supreme-C Serum Treatment di Nuori, un siero a base acquosa, ideale su qualsiasi tipologia cutanea, che assorbe molto velocemente lasciando la pelle morbida e levigata. All’effetto concorrono, oltre alla vitamina C, la glicerina naturale e l'acido ialuronico, che reintegrano gli ottimali livelli di idratazione, poi l’acido ferulico a base vegetale, che neutralizza i radicali liberi e potenzia le proprietà fotoprotettive della vitamina C, infine l’acqua di rosa damascena biologica, con azione antisettiche e lenitive.

Interessante, per contrastare l’aging, anche l’azione dell’argento colloidale. Insieme all’oro, questo metallo nella sua forma colloidale, ossia finemente disperso in una soluzione, ha dimostrato di possedere benefiche azioni per l’organismo, cute inclusa. Già noto a Ippocrate come elemento cicatrizzante, nella forma colloidale diventa biodisponibile, svolgendo un’azione dermo-purificante e antisettica, come pure rigenerante e detossinante.

La Potion Infinie di Argentum Apothecary ne contiene una concentrazione ottimale, rendendola un trattamento anti-età completo, con una texture leggera che si assorbe facilmente, che combatte rughe, imperfezioni e tracce di stress ossidativo. nella crema, oltre all’argento colloidale, il DNA HP: un polimero derivato dall’ambiente marino che idrata e rigenera le cellule cutanee. In più un pizzico di caffeina incrementa la micro-circolazione, aumentando gli scambi di ossigeno e nutrienti sangue e cellule.

L’albero di Marùla è una delle grandi piante indigene africane resistente alla siccità e usato da millenni dalle popolazioni autoctone per le sue proprietà, in quanto si sfrutta ogni sua parte, dalla corteccia ai frutti. Simili alle susine sono particolarmente apprezzati dagli elefanti, ghiotti dei frutti fermentati sotto i raggi del sole, in quanto acquisiscono una gradazione alcoolica euforizzante.

Pure Marula Oil di African Botanics è un lussuoso olio viso antiossidante, ultra concentrato e leggero, perfetto per levigare, rassodare e riparare la pelle. Si assorbe istantaneamente, riducendo infiammazioni e rossori e idratando in profondità. L'olio di marula è noto per essere un elisir di antiossidanti, che neutralizza gli effetti dello stress ossidativo e preserva la salute delle cellule, contrastando il processo di invecchiamento. In più, incrementa l’elasticità cutanea, riducendo la visibilità di linee sottili, rughe e cicatrici.

Conferisce il tipico colore a pesci come il salmone e a crostacei come l'astice e il gambero. L'astaxantina è un carotenoide naturalmente presente in alcune alghe dotata di potere antiossidante, inoltre si ritiene che ottimizzi le funzioni del sistema immunitario.

H3O Night Repair di Rejuvenated è un integratore naturale, con minerali ed estratti vegetali, che si prende cura la pelle mentre si dorme. Una compressa la sera prima di coricarsi consente di fare il pieno sostanze essenziale come calcio, magnesio, acido ialuronico, vitamine A, B, C, D ed E, fondamentali nella lotta allo stress ossidativo e all'invecchiamento cutaneo. In più supporta il metabolismo di zuccheri, proteine e lipidi, aumentando la produzione di energia, e fornisce supplemento vitaminico importante per favorire l'assorbimento del calcio.