Si alzano le gonne e la prima parte in risalto sono proprio le ginocchia. Tutti vorremmo avere belle gambe: magre e nervose, sode e robuste. Tuttavia, anche quando si presentano così, per grazia ricevuta o per le cure che si dedicano, capita spesso di vedere qualcosa che disturba la loro bellezza. L’elemento d’intralcio è spesso rappresentato dal ginocchio. Un particolare di tutto rispetto nella “geometria” della gamba che si potrebbe paragonare alla chiave di volta di un arco. Rientra, cioè, nell’armonia delle curve della gamba, e ne influenza lo slancio e la snellezza. Se magre, quindi, conferiscono un senso di leggerezza, se grosse fanno sembrare la gamba più pesante e massiccia. Al di là di sporadici esempi, in cui il problema sta nell’articolazione e nella struttura ossea, nella maggioranza dei casi si tratta di un accumulo di grasso. Anche se si tratta di adipe localizzato, però, non va persa di vista la salute dell’intera gamba: adottando una dieta depurativa, esercizi tonificanti e mirati nonchè massaggi drenanti. L’abbigliamento, poi, usando delle piccole astuzie, può essere d’aiuto. Tuttavia, se si vuole risolvere il problema definitivamente e una volta per tutte, la chirurgia estetica è lo strumento più valido.  


Esercizi tonificanti, drenaggio, chirurgia: sono molti i metodi per slanciare le gambe riducendo l’adipe localizzato nelle ginocchia


Importante: stimolare la circolazione

Per migliorare la circolazione l’ideale è un trattamento in istituto, come il drenaggio linfatico manuale o la già nota pressoterapia, oppure un buon massaggio fatto a casa e con le proprie mani, usando prodotti specifici. 

 L’automassaggio

  • Seduti e con una gamba flessa, fare un massaggio di impastamento, lento e profondo, e di vibrazioni dalla caviglia al ginocchio (senza premerne la parte posteriore) per circa 1 minuto. 
  • Nella parte interna del ginocchio, procedere con la tecnica del “pizzicotto”: stringere la pelle tra il pollice, l’indice e il medio e lasciare andare la presa per 1 minuto.
  • Procedere con il massaggio della coscia. Da eseguire dal basso verso la radice della coscia per 1 minuto.
  • Sdraiati, con la tecnica della digitopressione (leggere pressioni con i polpastrelli), stimolare 3 punti tutti situati all’interno della gamba: il primo si trova poco sopra la caviglia, il secondo sotto la rotula, il terzo nella coscia poco sopra la rotula.
  • Infine, sempre sdraiati, fare delle micropressioni in 2 punti che si trovano nella parte posteriore delle gambe: uno è al centro del polpaccio e l’altro al centro della coscia.

DETOX OIL - PerPurr

Questo olio purificante migliora la texture della pelle e ne mantiene il livello di idratazione alto per tutto il giorno. Le sue proprietà rassodanti, diuretiche e tonificanti aiutano a stimolare la circolazione sanguigna combattendo il gonfiore tipico causato dalla ritenzione idrica


I cosmetici mirati

Per effettuare il massaggio, senza irritare la pelle, si possono usare degli oli essenziali.

  • Per decongestionare e riattivare la circolazione, ad esempio, è ottimo l’olio DETOX di PerPurr: le sue proprietà rassodanti, diuretiche e tonificanti stimolano la circolazione sanguigna migliorando notevolmente il gonfiore tipico della ritenzione idrica. Un superbo mix di olio di citronella, di olio di finocchio e di olio di frutto della passione che ti avvolgerà con il suo fresco aroma agrumato. Usalo a pelle bagnata subito dopo la doccia e il bagno per far assorbire al meglio i principi attivi contenuti.
  • Quotidianamente, poi, si prosegue degli integratori mirati a favorire la circolazione e a depurare, preferibilmente che contengano sostanze come: cardio mariano, bromelina, vite rossa, meliloto, escina, rusco, centella, caffeina o alghe. Perfetti gli integratori della Farmacia Legnani EDELEN e SILIBIN, validi aiuti per contrastare la ritenzione idrica, la pesantezza delle arti inferiori e ripristinare una sana circolazione sanguigna
  • Uno dei sistemi più efficaci rimangono i “patches”: pratici cerotti che, applicati di sera, agiscono durante la notte per 8-10 ore. Sono più efficaci della crema perché la tecnica di micronizzazione fa sì che i principi attivi siano rilasciati continuamente e con un effetto “retard” che ne potenzia i risultati

Gli integratori della Farmacia Legnani EDELEN e SILIBIN sono validi aiuti per contrastare la ritenzione idrica, la pesantezza degli arti inferiori e per ripristinare una sana circolazione sanguigna


Vuoi agire sul piano alimentazione?

Re-set di Rejuvenated è un integratore alimentare naturale al 100%. Inserito in una corretta alimentazione, aiuta ad aumentare l'energia, ottenere una sana perdita di peso e a stabilizzare i livelli di zucchero nel sangue. Nella formula, un mix di erbe e ingredienti attivi quali cromo, rame e zinco lavorano in sinergia per aiutare il metabolismo a bruciare di più. La colina inoltre contribuisce a migliorare il metabolismo dei lipidi e al mantenimento di una corretta funzionalità epatica. Assumere due compresse al giorno ai pasti.


RE-SET – Rejuvenated LTD

Integratore alimentare a base di zinco, rame e cromo, che contribuisce a migliorare il metabolismo dei lipidi e al mantenimento di una corretta funzionalità epatica, promuovendo una sana perdita di grasso e un aumento dei livelli di energia


Ambronite, un supermeal (un sostituto del pasto) completo con tutti i principali nutrienti.  Perfetto per sostituire il pasto nei momenti di fretta, dopo l'attività fisica o per "fuggire" dal junk food. Ambronite il marchio che in Usa ed Europa sta riscuotendo un grande successo, convincendo migliaia di persone in più di 30 Paesi in soli 5 anni.


AMBRONITE

Perfetto alleato anche per chi segue un regime dietetico e non vuole rinunciare a nulla. Privo di latticini, lattosio, conservanti e OGM. Anche senza frumento o segale – non provoca gonfiore né infiammazione


Il rimedio definitivo

L’asportazione chirurgica del grasso in eccesso è l’intervento più indicato per eliminare completamente questo in estetismo. La tecnica, infatti, permette di intervenire localmente, laddove esiste l’accumulo di adipe, e assicura un risultato definitivo, in quanto gli adipociti (le cellule di grasso) asportati non sono più in grado di riprodursi. È un intervento di precisione perché, rispetto ad altre parti del corpo, come la culotte de cheval o l’addome, in cui si lavora più sulla “quantità” del grasso da eliminare, nel caso delle ginocchia si deve badare maggiormente e alla “qualità” della linea che si deve ricreare. La scelta del chirurgo idoneo, quindi, va fatta con oculatezza verificando i successi riportati.

  • L’intervento di mini-liposuzione, al contrario della liposuzione classica, è eseguito in anestesia locale. Il genere di farmaco utilizzato è simile a quello usato solitamente dal dentista per l’estrazione di un dente. Come per la liposuzione classica, una volta preparata e “disegnata” la zona da trattare, il chirurgo esegue una piccola incisione di circa mezzo centimetro, attraverso cui farà passare la cannula per l’aspirazione.
  • Tutta la strumentazione utilizzata per questo tipo d’intervento è di dimensioni più ridotte rispetto a quella usata per la liposuzione tradizionale. Le cannule sono molto più piccole, corte e leggere. Il diametro è comunque di pochi millimetri e la lunghezza si riduce a 15 o 18 centimetri. I
  • La zona in cui si interviene è la parte interna, esterna e superiore del ginocchio a seconda dei casi. Va tenuto presente, però, che non va mai persa di vista l’armonia dell’intera gamba. Spesso, infatti, oltre al problema del ginocchio si trovano accumuli anche sulla caviglia o nell’interno coscia. Se ciò accade è consigliabile, durante la visita prima dell’operazione, stabilire se intervenire o meno anche su queste parti. Tenendo presente, comunque, che se si corregge un solo difetto si rischia di non ottenere un risultato estetico e globale soddisfacente.
  • Dopo l’intervento, non ci sono problemi di cute in eccesso, a causa dello “svuotamento” del materasso lipidico sottostante, perché la quantità di grasso non è mai superiore all’elasticità della pelle. La medicazione consiste in una semplice calza elastica a compressione graduata.
  • Come la liposuzione tradizionale, la mini-lipo, non può essere eseguita più volte nella stessa zona, in quanto la parte diviene fibrosa, e quindi non adatta ad un intervento di “aspirazione”. Comunque, i risultati ottenuti con la mini-lipo, a meno che il corpo non subisca un evidente aumento di peso, sono definitivi

E così, ginocchia grosse addio!


Anche l’intervento chirurgico per ridare bellezza alle ginocchia necessita di un follow-up cosmetico che mantenga tono, idratazione e drenaggio dei tessuti appropriato





VVVVVVV