Ridotto, frammentato, preziosissimo. Il tempo libero diventa lo spazio dove concentrare la voglia d’evasione dallo stress, cercando isole rigeneranti per recuperare i bioritmi naturali. Nella pausa pranzo o a fine lavoro di (super) affaccendati businessman e woman, o nei ritagli di tempo di casalinghe (ultra) impegnate, tra bimbi piccoli e mariti in carriera, forti della consapevolezza di poterselo permettere.

Una “bolla di sospensione” a forte connotazione sensoriale, unita a un “collasso temporale”, ossia un momentaneo allentamento dei ritmi quotidiani. È il risultato della frequentazione di un tempio del benessere. I trattamenti “total relax” si possono gustare in una day spa o in un hammam. La differenza è culturale, anche se le radici vanno rintracciate nelle antiche terme romane, ma a riproporre l’idea in chiave moderna ci hanno pensato gli americani, newyorkesi in testa, che di stress se ne intendono.

Sognare una spa… Si può desiderare di frequentarla nei ritagli di tempo, soggiornarvi un week end o più giorni, oppure aspirare a realizzarla a casa propria. Per provare l’esperienza, basta aver chiaro ciò che si predilige: il luogo paradisiaco rispetto ai servizi, la vacanza o la seduta ‘stop and go’, la convivialità  oppure il ritiro solitario.

A prescindere dai motivi, le occasioni in cui sperimentare sono davvero tante. Ecco qualche idea.

1. Più luce al viso. Oggi nelle urban spa più cool il trattamento del momento è un rituale di bellezza per donare luminosità ed energia alla pelle, accompagnato da un rilassante massaggio cervicale. E il benessere continua con i cosmetici a casa…

2. Leggerezza in punta di piedi. Chi l’ha detto che i piedi sono importanti solo d’estate. Per essere sempre pronte ai tacchi a spillo si può provare un massaggio modelage a effetto defaticante per gambe e piedi, anti fatica ed energizzante…

3. Voglia di tintarella? Perché in inverno non concedersi una tintarella full body? Per non stressare la pelle, e godersi solo il colorito, oggi nelle spa ci sono trattamenti illuminanti prêt-à-soleil”, pensati per preparare la pelle prima dell’esposizione al sole o per “ripararla”, dopo vacanze invernali a tutto sole…

4. Take it easy. Quanto dura un’ora? Quanto basta per godersi un massaggio scacciapensieri alla testa, che rilassa e riequilibra, mitiga ansie e pensieri, rilassando i tratti. E il viso ringrazia…

5. Relax & Fun Come? Ad esempio: dall’aperitivo alla biosauna in giardino, al bagno di mezzanotte, dal picnic al water pilates a bordo vasca, dal rituale viso al trattamento luxury antiage ridensificante. E la lista continua…

6. Più leggeri senza liquidi (superflui). Il sale è un ingrediente molto apprezzato in ambito dermocosmetico. Viene usato negli scrub per eliminare le cellule morte dagli strati più superficiali dell’epidermide e restituire alla pelle un aspetto giovane, luminoso e sano. Ma non solo immergetevi nella vostra vasca da bagno in acqua calda addizionata di Sali e oli essenziali per rigenerare

PERPURR pronone Salts Exfoliant: una miscela di tre sali (il sale rosa dell’Himalaya, quello del Mar Morto e il sale di Epsom) tutti ricchi di ferro, potassio e magnesio, vitali per il benessere della pelle. Miscelati con olio di mandorle dolci, esfoliano lasciando la pelle morbida ed elastica.

E Per la vasca da bagno o anche semplicemente per un corroborante pediluvio PERPURR offre 3 diversi sali da bagno addizionati con olii essenziali.


7. Tutta la forza delle alghe. Gli usi delle alghe e dei loro derivati sono davvero innumerevoli: dai dentifrici alle schiume da barba, dalle creme per il corpo ai filtri per l’aria, dagli smalti e composti ceramici per il rivestimento di forni. In cosmetologia gli estratti di alghe si utilizzano per le proprietà idratanti, protettive, anti-age, rigeneranti, nutrienti e detossinanti.

Flower Power Algae Tea di Simris contiene un’alta concentrazione di dunaliella, un’alga unicellulare verde-azzurra, ricca di betacarotene, che previene l’invecchiamento della cute. 

8. Fango. E sai cosa ti spalmi. Sono trattamenti utili per trattare disturbi artrosici e reumatici, ma anche per contrastare i ristagni di liquidi tipici della cellulite e per restituire morbidezza e tono alla pelle. L’azione sinergica dei fanghi e delle alghe favorisce la circolazione cutanea, facilita il drenaggio dei liquidi e l’eliminazione delle tossine e aumenta l’elasticità e il tono dei tessuti.

9. Il wellness diventa ‘bio’. Biologico, naturale, ecosostenibile sono aspetti di prodotti e servizi che interessano crescenti fasce di consumatori ‘eco-sensibili’. Così si possono trovare beauty farm, terme e centri benessere con il bollino ‘Bio Wellness’, per qualificare l’offerta 100% naturale. Nel menù, accappatoi in fibre naturali, tisane e cibi biologici o del territorio.


Finest Chlorella di Simris è un’alga in polvere "da bere", ricca di clorofilla, vitamine e minerali che garantiscono una carica di energia e di aiuto per il sistema immunitario. Derivata da agricoltura biologica è un ottimo detossificante, in quanto aiuta a smaltire i metalli pesanti accumulati nell'organismo.

10. Medispa: l’emergente. Quello delle medical spa è un fenomeno nato negli States e sostenuto dalle beauty freaks, le “addicted" di chirurgia plastica e dermatologia estetica, che ha conquistato anche l’Europa. A metà tra centri benessere e cliniche deluxe, si caratterizzano per la presenza di medici che impostano piani di cura e prevenzione supervisionando il lavoro degli specialisti del benessere.

11. For gentleman only. Le wellness beauty e spa hanno moltiplicato le offerte al maschile con interventi specifici, tipo per cuoio capelluto e capelli, cura delle sopracciglia, fanghi dimagranti all’addome, epilazioni parziali e altro ancora. E così, in luoghi assolutamente off-limits per le donne, i loro compagni si godono trattamenti urto per ritrovare luminosità e tono dopo notti brave, oppure sedute pit stop per il corpo, con total scrub, pulizia schiena e pedicure.